Categoria Personaggi

Chi era Umberto Serafini

Saggezza e vita per dare sostanza all’idea europea                                                                      

UMBERTO SERAFINI : PERCHE’ E’ BUONO E GIUSTO RICORDARLO E ONORARLO SOPRATTUTTO A SUBIACO.

Con i fatti!

Abbiamo già scritto su IL CITTADINO chi era il Prof. Umberto Serafini, europeista, primario collaboratore di Adriano Olivetti, fondatore dell’AICCRE, tra i primi nel Movimento Federalista Europeo, “inventore” dei gemellaggi tra le città e le scuole di tutta Europa.

Stavolta vogliamo trattare di lui come professore di filosofia. nel “Braschi” .

E non è cosa da poco, perché, nonostante la giovane età, nella sua professione educativa c’era tutto il senso della sua missione politica e culturale e la sua apertura mentale all’Europa e al mondo. E allora era ancora cosa rara.

Un professore può essere “visto da vicino” da chi è stato suo allievo.

Leggi

LUIGI PISTOJA – Garibaldino e patriota di Subiaco, “che fu de’ Mille”

luigi pistojaLuigi PISTOJA nasce a Subiaco il 27 febbraio del 1831 da Giuseppe e Benedetta Fedeli. Luigi nel 1859 la scia Roma dove si era trasferito per svolgere l’attività di muratore, e poi arruolarsi volontario nella guerra contro l’Austria. Entra nella 16^ compagnia dei Cacciatori del Appennini  (inglobato successivamente nella Brigata Cacciatori delle Alpi ) sotto il comando del Generale Garibaldi. Terminata la “campagna” del 1859 con l’Armistizio di Villafranca si perdono le tracce di Luigi Pistoja. E’ difficile ipotizzare un suo rientro a Subiaco, perché vi sarebbe stato arrestato, in quanto aveva servito un esercito, nemico dello Stato Pontificio. Lo ritroviamo a Genova nel 1860 quando si imbarcò con i MILLE per la spedizione in Sicilia...

Leggi

UN INEDITO DON PAOLO CAROSI O.S.B. e le “AUCTORITATES” CLASSICHE SULLA STORIA SUBLACENSE

Per evitare di essere ogni volta interpellato su fatti particolari o personaggi della storia locale (così ci confidò, negli anni ‘60), Don Paolo Carosi -, monaco benedettino in Subiaco, filosofo e storico – realizzò questo manoscritto, un centone di notizie storiche, citazioni, “auctoritates”sull’Aniene e Roma, gli Equi e i Romani, costruzioni neroniane e antichi acquedotti di Roma, il periodo pre-cristiano, inizi del Cristianesimo nella Valle dell’Aniene, S. Benedetto e Subiaco, medioevo Sublacense, la prima tipografia Sublacense, visitatori del Sacro Speco.

Trascriviamo finalmente questi testi. In realtà, sono appunti molto sintetici, possibili tracce per altre ricerche...

Leggi

Tommaso Caroni

TOMMASO CARONI, amico di Subiaco e dei Sublacensi

(Conversando con gli amici comuni…)

Tommaso aveva conosciuto Subiaco, da studente universitario e insieme con l’allora sua fidanzata Maria Teresa Stefanucci (poi diventata sua moglie e nota a tutti come “Sesetta”). Come studente, prese contatto con i colleghi della FUCI di Subiaco stabilendo un contatto tra quel Circolo FUCI , il Gruppo Universitario Tuscolano e il Circolo “Presenza”. Era un rapporto non privo di discussioni. Punti di forza era la partecipazione di entrambi i gruppi universitari a Congressi nazionali della FUCI e agli incontri col Circolo Romano, in Piazza S. Agostino.Tutte situazioni di dibattito e, come tali, molto gradite a Tommaso, cattolico convinto ma in continue “messe a punto” critiche...

Leggi